Bugaboos, gran finale: dall’Italia, con amore!

DSCF1020

La terza salita all’Applebee Camp è stata quasi una passeggiata: uno zaino leggerissimo a testa, dato che avevamo lasciato materiale e cibo al rifugio. Tuttavia, durante il tragitto, immaginavamo la discesa: sapevamo che avremmo pagato quell’incedere leggero e spedito con un bagaglio extra da portare giù!
Questa volta le temperature sono state ben diverse da quelle delle due settimane precedenti: molto più basse, per un clima decisamente invernale. Al tramonto, imbacuccati nei nostri piumini e scaldati dalla solita tazza di the fumante, ci sembrava quasi di essere sulle Alpi. Quando si amano così tanto posti come questo, il fatto di essere sulle Rocky Mountains, o in Patagonia, o sulle Alpi o in qualunque altra parte del mondo è importante, sì, ma fino a un certo punto. Quello che conta davvero è la felicità, il senso di completezza e  di appagamento che si provano ad aver raggiunto un posto tanto desiderato. Non importa la fatica, non importa la difficoltà: l’importante è esserci ed aver realizzato un grande sogno.

DSCF9134
Dopo aver valutato le possibili vie da salire, ad un certo punto ci siamo chiesti: perchè non lasciare un segno del nostro passaggio? Una firma, un saluto, un arrivederci, un motivo in più per ritornare.
Luca aveva individuato una bella linea di salita accanto ad una via fatta la settimana precedente, che porta sulla cima delle Donkey’s Ears, sulla Crescent Tower. Lasciare una traccia del nostro passaggio significava provare a salire lungo quella linea e provare ad aprirne una completamente nuova. Detto, fatto! Tra il 15 e il 16 agosto, in compagnia di un incessante vento patagonico e alimentati da una dose industriale di noccioline e m&m’s, nasceva “From Italy with Love”, una via di 300 metri di sviluppo con una partenza decisamente impegnativa in fessura, ma più facile man mano che si sale.

DSCF1022 DSCF1038

DSCF1042 DSCF1047

DSCF1059 DSCF1063

FROM ITALY WITH LOVE.
PARETE: CRESCENT TOWERS – DONKEY’S EARS
DIFFICOLTA’: 5.10 massimo e 1 passaggio di A1 sul secondo tiro in uscita dal tetto a causa del forte attrito delle corde, in libera fattibilissimo.
SVILUPPO: 300mt.
MATERIALE: 2 SERIE DI FRIENDS FINO AL 4 1SERIE DI NUTS.  FETTUCCE E CORDINI PER ALLUNGARE LE PROTEZIONI IN PARTICOLARE SUL SECONDO TIRO E NELLA PARTE ALTA.
MATERIALE LASCIATO:  1 chiodo a “U” in corrispondenza della sosta del 3° tiro.
DESCRIZIONE:
Una via “plaisir” ma in pure stile Trad, le difficoltà maggiori si trovano sui primi 2 tiri, il resto dei tiri vanno dal 5.6 al 5.8 per poi collegarsi una volta giunti in cresta, sulla via normale.
ATTACCO: La via attacca lungo una fessura, qualche metro a sinistra dell’attacco diretto della via “Ear’s between”.
From Italy with Love – Scarica la relazione completa.

from italy with love

Si torna a casa.
Via aperta, relazione abbozzata, saluti di rito, ultime foto, ultimi sguardi già carichi di nostalgia, ultime barrette consumate: il viaggio nel magico mondo delle Bugaboos doveva pur finire, purtroppo! Impacchettato il tutto, il nostro timore iniziale si è subito materializzato in 2 enormi frigoriferi da portare a spalla fino alla macchina, l’ultima fatica!
Scendiamo piano, più per la voglia di guardarci attorno per l’ultima volta che per il peso del nostro bagaglio. Il tempo è decisamente cambiato: nuvoloni carichi di pioggia minacciano temporale, il vento freddo accompagna la nostra discesa, i colori dei boschi si fanno più intensi ed accesi, quasi un timido anticipo di autunno. Tutto questo sa di saluto, di sogno concluso ed avverato, di ritorno con la testa alle nostre vite di tutti i giorni, alle nostre montagne. Ma il cuore ripercorre tutte le emozioni di questi venticinque giorni su e giù per le spires e per i parchi, immaginando già un ritorno.
MI guardo intorno per l’ultima volta, poi guardo Luca davanti a me: è grazie a lui se sono qui, oggi, come in tanti altri posti in passato. Lui, che in parete non mi fa mai sconti, che continua ad istruirmi, a farmi crescere e a trasmettermi questa grande passione. 
Lungo la strada di ritorno, per le vie di Calgary, sul volo per Londra, già pensiamo alla prossima meta, al prossimo sogno da realizzare.

Arianna

DSCF1072 DSCF1085

DSCF1094