Nepal – Trekking campo base Everest e Lobuche Peak (6120 m)

Trekking Kala Pattar, campo base Everest e Lobuche Peak.

Raggiungere il campo base dell’Everest, uno dei luoghi più affascinanti d’oriente e tra le più alte vette del pianeta, cè il sogno per eccellenza degli amanti del trekking. Un sogno, a nostro avviso, non così difficile da realizzare. 
Camminare lungo questi sentieri vuol dire godere della magnifica vista della catena himalayana, con i suoi Ottomila innevati che si stagliano nel cielo ed incontrano le popolazioni di etnia sherpa, di origini tibetane e di fede buddista, che popolano i villaggi disseminati nella valle. 
Al rientro, dopo aver raggiunto i 5545 metri del Kala Pattar, saremo adeguatamente acclimatati per salire il Lobuche Peak, un’ascensione spettacolare al cospetto delle montagne più suggestive dell’himalaya: Everest, Lhotse, Nuptse, Pumori, Cholatse.

PERIODO: dal 1 al 21 aprile 2018

Giorno 1: Volo dall’Italia e arrivo all’aeroporto internazionale di Kathmandu.
Incontro all’aeroporto italiano con la Guida/accompagnatore, volo verso l’aeroporto internazionale di Kathmandu.

Giorno 2:  Arrivo a Kathmandu.
Incontro fuori dall’Aeroporto Internazionale di Kathmandu con un rappresentante locale e trasferimento in Hotel. Prima di cena, briefing con il gruppo per ultimi dettagli su trekking e salita.
La cena é esclusa dal pacchetto, andremo insieme in qualche ristorante tipico in Thamel.
Pernottamento e colazione in Hotel.

Giorno 3:  Visita di Kathmandu e preparativi trekking Peak.

Giornata dedicata agli ultimi acquisti prima di partire per il trekking peak. Nel pomeriggio visita dei monumenti principali di Kathmandu, Boudhanath e Durbar Square.
Cena libera nei ristorantini in centro a Thamel, pernotto e colazione in Hotel compresi nel pacchetto.

Giorno 4: Volo Kathmandu-Lukla trekking Lukla(2700) – Phakding (2700).
Cominciamo il nostro trekking con uno spettacolare volo sull’Himalaya della durata di circa 35 minuti. Sveglia presto, trasferimento in aeroporto, disbrigo imbarco bagagli e partenza.
Atterrati a Lukla (2700mt.), in attesa dei bagagli avremo modo di visitare questo bel villaggio. Una volta recuperate le borse e distribuiti i carichi ai portatori, macchine fotografiche e videocamere alla mano, ci incamminiamo attraverso i sentieri che ci porteranno all’ingresso del parco di Sagarmatha (Everest). La prima tappa è piuttosto corta ma molto bella, con diversi saliscendi che ci condurranno attraversando splendidi villaggi al nostro primo lodge a Phakding. (circa 3-4 ore).

Giorno 05: da Phakding a Namche Bazaar (3440).
Sveglia verso le 7.00. Dopo colazione, ci incamminiamo per una tappa molto bella ed interessante.  Nel pomeriggio raggiungeremo Namche Bazaar, il villaggio degli Sherpa, il centro più grande del Khumbu. Durante il cammino avremo modo di vedere da vicino il trascorrere della vita nei villaggi nepalesi. Incroceremo carovane di Yak e attraverseremo i famosi ponti sospesi. Se saremo fortunati, già da qui avremo modo di scorgere per la prima volta la cima dell’Everest.
Durata circa 6 ore quota d’arrivo 3440mt.

Giorno 06: Escursione nei dintorni di Namche Bazaar.
Una giornata di acclimatamento, con un’escursione ad anello sopra il villaggio. Visiteremo il museo degli Sherpa, poi con una ripida salita arriveremo fino al Everest View Hotel, un primo punto panoramico sulle montagne più belle del Khumbu. Davanti a noi si staglieranno l’Everest, il Lhotse, l’Ama Dablam. Dopo un pausa andremo a visitare la scuola fatta costruire da Sir Edmund Hillary, il primo salitore dell’Everest, che si trova in un villaggio molto caratteristico, dove in base all’ora decideremo se fermarci a pranzo o proseguire. Da qui rientreremo al lodge nel primo pomeriggio. Qui avrete modo di telefonare a casa presso l’internet point a costi molto bassi con ottima ricezione o di godervi una serata in uno dei caratteristici Pub nepalesi.
Cena, pernottamento e colazione in lodge.

Giorno 07: da Namche Bazaar a Tengboche (3850).
Usciti dal villaggio, percorreremo un lungo e comodissimo sentiero di dolci saliscendi dal quale godremo di una vista magnifica sulla valle lungo la quale scorre il Dudh Kosi  e sulle montagne che ci circondano. Una lunga e polverosa discesa ci porterà a perdere quota fino ad un ponte sul fiume. Superato il ponte, faremo una pausa per un the,caffè o una fetta di torta nepalese. Ricaricate le energie ripartiremo per una lunga salita che ci porterà sull’altopiano dove si trova il tempio di di Tengboche , il Gompa più grande del Khumbu. Un luogo idilliaco, da dove si potranno scattare magnifiche foto all’Ama Dablam (6850) , Everest, Lhotse, Nuptse. Qui faremo una pausa con la possibilità, per chi lo desidera, di visitare l’interno del tempio e di seguire una cerimonia dei monaci buddisti che vivono nel tempio. Dopo la visita al tempio, in circa 30 minuti di camminata in discesa e piano raggiungeremo il nostro lodge in mezzo al bosco.
Durata 5-6 ore quota max. 3850mt. Cena, pernotto e colazione in lodge.

Giorno 08: Da Tengboche a Dingboche (4350).

Con questa tappa guadagneremo una quota importante. L’aria rarefatta comincerà a farsi sentire, da qui al Campo base ci separano solo 1000mt. di quota.
Lungo il cammino, passeremo per il villaggio da dove parte il sentiero che sale al campo base dell’Ama Dablam, una delle montagne più belle del mondo. Qui, la vostra Guida Luca vi mostrerà la linea di salita e, se avrete fortuna, vedrete anche gli alpinisti intenti alla scalata di questa impressionante parete che Luca ha salito ben due volte.


Giorno 09: Giornata di acclimatamento a Dingboche.
Dopo colazione, con uno zainetto leggero saliamo piano piano verso un punto quotato a circa 5150mt. sul Chukung Ri,oltre ad una bella escursione che ci permetterà di acclimatarci al meglio per le prossime tappe. Una volta raggiunta la nostra cima contrassegnata da moltissime bandierine colorate di preghiera, ci fermeremo per una pausa di almeno 40 minuti/1 ora. Da qui, avremo modo di vedere la valle dell’Imja Tse che porta fino all’island Peak, e davanti a noi l’impressionante parete dell’Ama Dablam. Rientreremo per pranzo. Pomeriggio libero per riposare o fare una doccia calda. Cena, pernotto e colazione in lodge
.

Giorno 10: da Dingboche a Lobuche (4730).

Questa mattina risaliamo al passo contrassegnato con diverse bandierine e stupa e riprendiamo il cammino verso il Campo Base. Attraverseremo una zona molto bella, simile ai nostri alpeggi d’alta quota, per poi prendere un sentiero che taglia a mezza costa fino ad un lodge dove faremo una pausa. Ripreso il cammino, risaliremo un polveroso sentiero a gradoni che, con un ultimo strappo, ci porterà su un altopiano. Qui si trova, “il luogo della memoria”: in questa zona, infatti, sono stati innalzati degli stupa commemorativi per le persone che hanno perso la vita sull’Everest, tra queste si riconosce la pietra con inciso il nome di Scott Fischer, la famosa Guida americana che ha perso la vita nella tragedia del ’96 di cui si è tanto parlato nel libro “Aria sottile” e nel film “Everest”. Da qui risaliremo la valle fino al villaggio di Lobuche, lasciando sulla nostra destra il Lobuche East ed il suo campo base.
Durata circa 3-4 ore. Cena, pernotto e colazione in lodge.

Giorno 11: da Lobuche al Campo Base dell’Everest (5200).

Tappa abbastanza lunga e faticosa ma altrettanto ricca di emozioni. Risalendo la morena del ghiacciaio del Khumbu, il paesaggio è quello tipico dell’alta montagna. Si cammina su pietraie, in prossimità del Campo Base sulla nostra sinistra e destra si elevano impressionanti pareti di neve e ghiaccio di oltre 7000 metri come il Pumori ed il Nuptse, “due sentinelle” che sorvegliano l’ingresso alla via per la montagna sacra. ora davanti a noi la mole dell’Everest ci incanta. Il Chomolungma, il Sagarmatha o Everest, “la dea madre della terra” ci sovrasta in tutta la sua maestosità. Non ci rimane che attraversare con attenzione il ghiacciaio costellato da centinaia di tende colorate che costituiscono “il villaggio” del campo base e cercare il nostro campo e sistemarci e goderci il paesaggio.
Durata: circa 5 ore quota massima: 5200mt.  Cena, pernotto e colazione in tenda.

Giorno 12: Giornata di riposo al Campo Base Everest
.
Uscire dalla tenda e sorseggiare una tazza di caffè mentre il sole comincia a scaldarci, godendo della vista dell’Everest davanti a noi: sicuramente una delle esperienze più emozionanti di questo viaggio che rimarranno per sempre nella vostra vita.
Dopo colazione, Luca vi spiegherà i passaggi salienti della salita alla cima, vedrete con i vostri occhi, i fortissimi Sherpa intenti a lavorare sull’immensa seraccata, l’Ice Fal.  Luca vi farà parlare e conoscere alcuni degli Sherpa che presenti al Campo Base, persone dalla forza leggendaria. Alcuni di loro hanno scalato l’Everest anche 6-7 volte. Nel pomeriggio potremo fare una breve ma emozionante escursione verso la via di salita alla cima, camminando sul ghiacciaio nella parte iniziale dell’Ice fall. Cena, pernotto e colazione al Campo.

Giorno 13: Campo base Everest, Kala Pattar, campo base Lobuche.
Dopo colazione lasceremo il Campo base per tornare a Gorekship. Qui, per chi vorrà ci sarà la possibilità di salire al Kala Pattar (5545). Uno splendido balcone sull’Everest, Lhotse, Nuptse e Pumori. Scesi dopo una pausa ripartiremo alla volta del campo base del Lobuche East. Qui prepareremo gli zaini per la salita al campo avanzato (5400) del giorno dopo. Cena pernotto e colazione al campo.

Giorno 14:  dal Campo Base al Campo Avanzato (5400).
Salita di circa 3 ore, per giungere al campo avanzato. Qui riposeremo, per poi prepararci alla salita del giorno successivo.

Giorno 15: dal Campo Avanzato alla cima del Lobuche East.
Partenza verso l’1 o 2 di notte per giungere sulla cresta sommitale che conduce alla cima. Da qui un panorama spettacolare amplificherà l’emozione di aver raggiunto una cima di oltre 6000 metri in Himalaya. Dopo qualche bella foto dalla cima, rientro verso il campo avanzato e da qui al campo base per festeggiare la salita. Durata circa 10 ore. Cena pernotto e colazione presso il campo base.

Giorno 16: dal Campo Base del Lobuche a Dingboche.
Comincia il trekking di rientro verso Lukla. Da qui rientreremo ripassando per il medesimo sentiero fatto all’andata al villaggio di Dingboche, godendo ancora una volta dei paesaggi unici delle montagne himalayane. Durata: circa 6 ore.

Giorno 17: da Dingboche a Namche Bazaar.
Tappa lunga di rientro, piuttosto faticosa, per i saliscendi che dovremo percorrere, ma col pensiero rivolto ai giorni trascorsi che alleggerisce il tragitto. Questa tappa diventerà meno faticosa del solito. Dopo cena festeggeremo il viaggio con una meritata birra rigorosamente una “Everest Beer” al Pub di Namche, lasciando una bandana ricordo con tutte le nostre firme all’interno del Pub.
Durata: circa 6 ore.

Giorno 18: da Namche Bazaar a Lukla.
Ultimo giorno di trekking. Stanchi ma felici, percorreremo l’ultimo tratto di sentiero, fino al portale che segna l’arrivo a Lukla, qui potremo finalmente riposarci, e bere un ottimo cappuccino ed una squisita fetta di torta presso l’Illy Cafè. Cena pernottamento e colazione presso il lodge.
Durata: circa 7 ore.

Giorno 19: Volo da Lukla a Kathmandu. 

Dopo colazione, saluteremo e ringrazieremo con la consegna delle mance, i nostri portatori, per il grande lavoro svolto, sbrigate le pratiche burocratiche per i bagagli ci imbarcheremo sul volo di rientro che in 35740 minuti ci riporterà a Kathmandu. Qui, con mezzi privati rientreremo in Hotel per un doccia come si deve e un meritato riposo. Pomeriggio libero, per poi trovarci per cena in qualche ristorantino in thamel.
Pernotto e colazione in Hotel.

Giorno 20: Giornata libera a Kathmandu.

Giornata a disposizione per riposare, visitare i monumenti più interessanti di Kathmandu e per gli ultimi acquisti di souvenir prima di rientrare. Cena di fine viaggio offerta dall’agenzia in un tipico ristornante con spettacolo di balli tipici nepalesi.

Giorno 21 – Rientro in Italia
prima del Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro verso l’Italia, lo staff locale e la vostra Guida Luca vi saluteranno per rientrare al campo base dell’Everest dove inizieranno la salita della montagna che vi hanno portato a conoscere. Tashi Delek!

COSTI
Per un gruppo di minimo 6 persone:
Costo a partire da: 3.250,00* Euro a persona per  21 giorni di viaggio dall’Italia all’Italia.

*I servizi sono stati quotati al cambio del 13 novembre 2017. Eventuale adeguamento sarà comunicato 20 giorni prima della partenza.

Il costo comprende:

•    Guida Alpina Xmountain e sue spese di viaggio,  assicurazione per spese di recupero per la Guida ed i singoli clienti.
•    Tutti I trasferimenti come da programma, assistenza da parte dello staff locale una volta arrivati all’aeroporto  sia all’andata che al ritorno.
•    4 notti in Hotel a 3 stelle con servizio di B&B (colazione e pernottamento inclusi).
•    Staff locale durante il trekking, guida locale parlante inglese, portatori, cuochi e aiutocuochi ai campi base
•    Biglietto di andata e ritorno da e per Lukla per gli alpinisti e per ,lo staff.
•    tutto il material necessario per I Campi Base, tende , materassini , tende mensa, sedie, tavoli, stoviglie, tenda bagno.
•    Durante il trekking e la salita sono previsti 3 pasti al giorno (Colazione, pranzi e cene, inclusi the, caffe durante i break).
•    20 kg. a persona possono essere trasportati durante il trekking dai portatori.
•    Permessi d’ingresso ai Parchi per trekking e salite.
•    spese e assicurazione per lo staff.
•    Cibo per I Campi Base e per I campi alti selezionato per le esigenze degli alpinisti.
•    2 notti al Campo base Everest, in tende da spedizione una ogni 2 componenti.
•    tutti i permessi e le tasse governative per I trekking e le salite in Nepal.

Il costo NON comprende:

•    Volo internazionale dall’Italia a Lukla andata e ritorno.
•    Pranzi e cene a Kathmandu e ogni cibo extra fuori dai pasti previsti dal programma. Le bevande non sono incluse nel pacchetto (acqua in bottiglia durante il trekking,..) .
•    servizi di lavanderia, mance per lo staff: portatori, cuochi, guide locali, autisti.
•    Spese per telefonate o internet.
•    vetiario, borse, valigie, kit medico personale, o attrezzatura tecnica personale per la salita. •    Spese extra per bisogni non menzionati nell’itinerario
•    spese extra dovute a calamità naturali: terremoti, inondazioni o per ragioni politiche:  sommosse, guerre.
•    personale dello staff in più oltre a quello incluso in programma.
•    Spese di soccorso, recupero, medicine, test medici, ricovero.
•    Assicurazioni annullamento, soccorso, recupero.
•    visto Nepalese ( da pagare direttamente in aeroporto).
•    permesso per girare documentari o film.
•    Tutto ciò che non compare all voce: “Il costo include”.

CONTATTI  XTRAVELS Deb  Viaggi, Trekking & Spedizioni:

Agenzia Deb Viaggi S.r.l. (Brescia)
Direttore d’agenzia parte logistica ed organizzativa:
Barbara email: barbara@debviaggi.com    Telefono: 0306158304

Consulente tecnico parte Trekking & Spedizioni:
Luca Montanari Guida Alpina – Manager Xtravels &  Expedition Leader
Cell.: 335 6857151
Email: lucamontanari.guidaalpina@gmail.com

Trekking peak

  • Durata: 18 GIORNI
  • Partenza: settembre 2018
  • Guida Alpina Italiana

Per informazioni e prenotazioni